A.V.I.S.

Presentazione


Non è mai facile presentarsi: si ha sempre paura di sembrare troppo presuntuosi o troppo modesti, di dire troppo o magari troppo poco, di non sapersi raccontare e quindi di non farsi capire…

E allora cominciamo col dire che ci chiamiamo AVIS, che significa Associazione Volontari Italiani del Sangue; siamo presenti a Veruno dal 1989, e ad oggi siamo, circa, 75 persone, uomini e donne, giovani e meno giovani, di tutte le classe sociali, ma con una cosa, una grande cosa, in comune.
E questa cosa che ci accomuna è la voglia di fare qualcosa per chi ne ha bisogno. Come?
E' presto detto: donando, volontariamente, anonimamente, gratuitamente e periodicamente, il nostro sangue.
Ogni giorno, negli ospedali, qualcuno ha bisogno del nostro sangue. Per una malattia (ad esempio, un malato di talassemia, o anemia mediterranea, può sopravvivere solo grazie a continue trasfusioni), per un'operazione (spesso serve la disponibilità di sangue per reintegrare ciò che può essere perso durante un intervento) o, come purtroppo spesso accade, per un'emergenza (la trasfusione a qualcuno che ha subìto un'emorragia per un incidente).

Ed è altrettanto importante che il sangue, che può essere a tutti gli effetti considerato alla stregua di un farmaco salvavita e che viene utilizzato così tanto e così frequentemente, sia assolutamente "sicuro", che non sia, cioè, in alcun modo "contaminato" da virus o infezioni.
Quindi, il nostro compito è quello di propagandare, promuovere e coordinare il dono del sangue; cioè, innanzitutto, informare tutti coloro che riusciamo a raggiungere di cos'è il dono del sangue e di quale sia la sua importanza, convincere i nostri interlocutori a diventare donatori, con tutte le soddisfazioni ma anche con tutte le responsabilità che ciò comporta, ed infine adoperarsi affinché i nostri donatori possano compiere questo gesto di grande altruismo e solidarietà nelle migliori condizioni possibili, sia - principalmente - per loro stessi che per le strutture che operano il prelievo.
Le cose che si potrebbero dire sono tante, tantissime, come tantissime potrebbero essere le domande che chi leggerà queste poche righe potrebbe porsi. Sarebbe quindi necessario tanto, tantissimo spazio e tanto, tantissimo tempo, per dire e dirci tutto ciò che sarebbe opportuno. Ci limitiamo allora a ripetere poche ma importantissime cose:

  • il sangue è un bene preziosissimo, indispensabile per consentire a persone che ne hanno bisogno di vivere meglio o, addirittura - semplicemente - di vivere…
  • tutti noi, purché maggiorenni ed in buona salute, con un semplice gesto come il porgere il nostro braccio, possiamo fare qualcosa di grande, di importantissimo, possiamo addirittura, a volte, salvare una vita;
  • donare il proprio sangue non comporta nessunissimo rischio per la propria salute e, anzi, grazie agli esami periodici che vengono fatti sul sangue prelevato, dà la possibilità di avere un controllo continuo sul proprio stato di salute;
  • donare sangue è, infine, un gesto di estrema semplicità ma, anche un gesto che regala ogni volta una soddisfazione immensa, la soddisfazione che deriva dalla consapevolezza di fare qualcosa di concreto, di grande, di generoso.

E allora, se vuoi saperne di più contattaci: parla con noi, chiedici pure tutto ciò che vuoi sapere, esponici i tuoi dubbi, e poi… diventa donatore di sangue come noi! Ti aspettiamo!

Per contatti:

Donetti Giampiero
Tel. 0322-830132
Gioria Piero
Tel. 0322-830524
Tarasconi Patrizio
Tel. 0322-830531
Temporelli Sergio
Tel. 0322-830623


Tante volte, nei discorsi che facciamo, nelle considerazioni che ci nascono dentro stimolate da eventi particolari, compaiono "le piccole cose", quegli eventi, quelle occasioni, quegli stati d'animo apparentemente poco importanti, o meno importanti di altri, che però formano l'essenza più "vera" delle nostre vite.

Per alcuni di noi, una piccola cosa è, magari, donare il proprio sangue. Certo, è un gesto "piccolo", nel senso che non richiede eroismo, né richiede abilità particolari, un gesto semplice, solo un momento di buona volontà. Ma è anche un gesto "grande" per l'importanza, a volte vitale, che può assumere per chi il nostro sangue lo riceverà. E questa è una cosa su cui non ci stancheremo mai di invitarti a riflettere: il fatto che possa bastare così poco per fare così tanto…… E allora… hai più di diciotto anni, pesi più di cinquanta chilogrammi e sei in buona salute? Diventa donatore di sangue. Perché farlo? Semplicemente, per aiutare persone meno fortunate a vivere meglio o, in qualche caso, per salvare una vita. Come farlo? Semplicemente, rivolgendoti alla nostra Sezione Comunale, che ti indirizzerà alla struttura dove verrai sottoposto ad un esame di idoneità e dove, se l'esame sarà positivo, verrai poi chiamato a fare la tua prima donazione.

Sarà, ne siamo certi, un'esperienza che ti rimarrà dentro, un'esperienza che non ti toglierà nulla, salvo un poco del tuo sangue, e ti darà in cambio la consapevolezza, e la gioia, di avere donato un po' di vita - letteralmente - a qualcuno.

…e vuoi saperla un'altra cosa? A chi, come molti di noi, ha condiviso questa esperienza sin dalla nascita della nostra Sezione, ormai tredici anni fa, la vita associativa ha regalato un sacco di altre cose belle, di esperienze interessanti.

Lo scopo fondamentale - e assolutamente primario - della nostra Associazione è, naturalmente, la promozione e l'organizzazione del dono del sangue, anonimo, volontario, gratuito e periodico. E questo è ciò per cui ci impegniamo quotidianamente, per cui magari sottraiamo tempo ad altre cose, ad altre attività, magari anche ai nostri affetti, perché ad un certo momento della nostra vita abbiamo deciso che questa attività, di importanza vitale per la salute di tutti noi, potesse essere il contributo, magari modesto, che ci sentivamo di apportare alla collettività.

Ma è anche vero che, come spesso accade (soprattutto nelle realtà associative più piccole), la nostra Associazione è diventata un'occasione, un pretesto, una spinta, per fare tante altre cose. E' diventata un motore per altre iniziative sempre di natura benefica, come per esempio l'impegno ormai pluriennale a favore del Bangla Desh (cui viene destinato il ricavato della tradizionale castagnata) o, in tempi passati, l'attività intensa e prolungata a favore delle popolazioni vittime del conflitto nella ex Jugoslavia; ed è stata anche, piacevolmente, una grande occasione di aggregazione, che negli anni ci ha portato ad organizzare gite e momenti di incontro di ogni genere, dalla gita sciistica a quella balneare, dal pranzo alla manifestazione culturale. Insomma, una realtà viva, pulsante, attiva, non solo nel nostro ambito "istituzionale", ma anche nella vita quotidiana del nostro paese. E speriamo che anche questo, se ancora non sei un donatore di sangue, ti aiuti a scegliere: a scegliere di aggiungere alla tua vita la gioia, la soddisfazione di compiere, con un gesto "minimo", qualcosa di grande ed estremamente importante.

Per te che invece già sei un donatore… beh, possiamo solo ringraziarti: l'affezione, l'assiduità, la serietà del tuo impegno di donatore sono un motivo di soddisfazione per noi, a cui è stato affidato il compito di gestire la nostra Sezione Comunale, e che, anno dopo anno, possiamo compiacerci e gioire dei sempre positivi risultati conseguiti, ma - molto più importante!!! - costituiscono una valida garanzia di sicurezza per chi avrà bisogno - purtroppo - del tuo sangue.

E in tema di ringraziamenti, come ogni anno ci spetta il gradito compito di ricordare chi ogni anno ci aiuta a compiere i nostri doveri istituzionali (e anche quelli meno istituzionali che abbiamo ritenuto, nel tempo, di prenderci in carico): quindi, grazie al Comune di Veruno, che ogni anno ci apre questa "finestra" verso le Vostre case e ci aiuta anche, concretamente, in tante maniere. Grazie alla Fondazione Salvatore Maugeri, sempre disponibile e collaborativa nei nostri confronti; e, ancora, grazie alle altre realtà associative con cui così spesso abbiamo l'occasione - e il piacere - di collaborare, e a chi, pur non essendo donatore, vuole esserci vicino offrendo la propria collaborazione ogni qual volta se ne presenta l'esigenza.

AVIS Comunale Veruno


Comune di Veruno - Via Marconi 4 - CAP 28010 - P. Iva 00471100032
Tel 0322 830222 - Fax 0322 830636 - veruno@reteunitaria.piemonte.it
POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA veruno@cert.ruparpiemonte.it

Statistiche | Webmail | Privacy | Note Legali | Area Riservata | Crediti

Valid XHTML 1.0 Transitional